Dropdowns

A CSS based dropdown menu with advanced options such as mutli-columns.

Extensions

Styled support for RokSprocket, RokAjaxSearch and K2 (3rd party).

Presets

Eight preset style variations to choose, each with configurable options.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"

Comunicato Stampa

La Pro-Ponte incontra le Autorità e concorda azioni di tutela e prevenzione contro la prostituzione e l’accattonaggio a Ponte San Giovanni.

Su invito della Pro Ponte, si è svolto nei giorni scorsi un incontro “sul campo” con Autorità civili ed ecclesiali per cercare una soluzione ad un problema che da tempo avvilisce Ponte San Giovanni. Individuate le prime attività di contenimento e di repressione, presto un secondo incontro di verifica su come arginare questo tipo di microcriminalità.

incontro_sindaco.jpg

La Pro Ponte, ascoltando varie richieste di ponteggiani riguardanti le problematiche di prostituzione e accattonaggio che in questi ultimi tempi si stanno sempre più manifestando nel cuore di Ponte San Giovanni, si è attivata per poter cercare di arginare al meglio ed al più presto il fenomeno. La cronaca infatti parla di episodi di malcostume, davanti a supermercati e persino alla chiesa, con situazioni che a volte sfociano in reati quali furti e scippi, spesso a carico di persone anziane.

Il Comune di Perugia era stato invitato ad affrontare il problema e il Sindaco Romizi, prendendo a cuore la richiesta, ha prontamente organizzato insieme alla ProPonte un incontro “preliminare” proprio nella zona dove maggiormente insistono le problematiche citate. All’incontro erano presenti: il Sindaco Andrea Romizi, il Parroco Don Gianluca Alunni, il Vice-Comandante Antonella Vitali e gli agenti locali di Polizia Municipale, l’Assessore alle Politiche Sociali, Edi Cicchi,  Assistenti Sociali e il Consiglio di presidenza della Pro Ponte. L’incontro, iniziato in Piazza del mercato per poi proseguire fino alla Chiesa di San Bartolomeo, ha poi visto unirsi al gruppo altri comuni cittadini, a dimostrazione di quanto sia sentito questo tema e di come sia apprezzata questa forma di “fare politica” sul campo. Tutti i convenuti invitati erano a conoscenza della situazione, anche se a qualcuno sfuggiva qualche dettaglio; ma in generale i fatti erano noti a tutti. Il primo risultato raggiunto è stato quello di poter mettere in rete tutte le realtà convenute, che hanno cercato di costruire una strategia comune per tentare di arginare queste situazioni di microcriminalità, con l’intento di rifare presto un secondo incontro di verifica. L’incontro si è quindi concluso con un preciso piano d’intervento, che vedrà impegnata l’Amministrazione comunale in primis, ma anche alcuni ponteggiani volontari. Le strategie pensate sono soprattutto quelle di identificare tutti i soggetti, verificando soprattutto se ci sono anche aspetti penali da perseguire (come il coinvolgimento di minori o minorati), di conoscere tutti i soggetti e identificare anche i “clienti” che a volte si trasformano in vittime di piccoli furti o scippi, al fine di proteggerli ma anche demotivare queste pratiche non troppo edificanti.

Dal canto suo la Pro Ponte, facendo fede alla propria mission, continuerà a tenere accesi i riflettori su questa problematica, che rientra anche nel campo del decoro urbano, argomento che sta particolarmente a cuore all’Associazione di Ponte San Giovanni.

 

(nella foto: il Sindaco Romizi, insieme al Presidente Palmerini, ha presieduto un incontro a Ponte San Giovanni con il Parroco Don Gianluca Alunni, il Vice-Comandante della Polizia Municipale Antonella Vitali e  l’Assessore alle Politiche Sociali, Edi Cicchi, per affrontare i crescenti problemi legati alla micro-criminalità)


 

Visita anche tu il minisito
dedicato alla manifestazione
Velimna 

Iscrizione Newsletter

Donazioni

Invitiamo gli amici della ProPonte a devolvere il 5‰ alla nostra Associazione, si può fare indicando nella propria denuncia dei redditi:
Associazione PRO-PONTE ETRUSCA Onlus,
P.IVA e C.F.: 02 732 500 547
.

mini1
mini2
mini3
mini4